Missione salvataggio.
Marietto mi ha chiamato nel tardo pomeriggio.
Sbraitava e bestemmiava e piangeva e gridava.
Ci ho messo un po’ di secondi a capire , immaginavo un incidente d’auto.
Invece era peggio, A. lo ha mollato di nuovo, lui l’ha inseguita per 4 mesi, sperando di poter riprendere per i capelli un rapporto gia’ comunque sfilacciato e assottigliato.
Tra l’altro questa ennesima e definitiva rottura è arrivata dopo che Marietto ha perso il lavoro, la banca gli ha ritirato la carta di credito, insomma sta na’ merda.
Gridava “io mi ammazzo cazzo” e questa è la frase piu’ tranquilla che gli usciva dalla bocca.
Cosi con Matteo siamo andati a prenderlo in Corso Magenta, dove aveva parcheggiato il suo furgoncino praticamente in mezzo alla strada.
L’immagine era devastante, era con la fronte sul volante che piangeva e bloccava tutto il traffico perché aveva parcheggiato di taglio tra il marciapiede e la strada.
La gente guardava dentro i finestrini , dicevano “chiamate qualcuno”…
Un vigile stava chiamando al cellulare credo dei colleghi.
Sono sceso dalla macchina di Matteo corso nel furgone, spinto Mario sul sedile del passeggero, lui si è lasciato spingere come se il suo corpo e la sua anima pesassero meno dell’aria stessa.
Siamo corsi via inseguiti dalle voci di una Milano che non accetta situazioni di disagio nemmeno per tre minuti.
Alle nove eravamo in un pub in zona Papiniamo, ci siamo rimasti un sacco dopo aver scoperto che l’happy hour era fino alle 22 e che la birra costava 2,50 euro.
A casa ero stanco e contento di aver riportato Marietto in uno stato per lo meno decente, nei suoi sms c’erano ringraziamenti e abbracci sentiti, ho tolto le scarpe aiutandomi con i talloni, fatto cadere il pantalone corto per terra, tolto le calze, levato la maglietta e mi sono buttato sul divano come se fosse un oceano tiepido di morbidezza e conforto.
Il citofono ha rotto il mio silenzio e l’atmosfera, ho guardato di fuori e o guardato l’orario , l’una di notte circa , la mia vicina…. altra storia…

commenti
  1. vicozzarecords ha detto:

    La vita è la nostra, dobbiamo capire e far capire, che nessuno può rovinarcela, nessuno può prendercela.

    Stategli vicino e prendetevi cura di lui! C’è sempre qualcuno che ci ama…

  2. solindue ha detto:

    Ma com’è che nei blog delle donne c’è sempre la storia di Lei che piange perchè Lui l’ha mollata e nei blog dei maschietti l’inverso? E’ sempre Lei quella cattiva?
    Possibile che lo/la “stronzo/a” di turno non tenga un blog dove raccontare quanto sia stato/a fetente??
    Strana storia … un’altra storia!

  3. vicozzarecords ha detto:

    Io ho subito, ma non mi va di accontarlo nel blog, e poi è una storia passata. Ho subito senza fare lo stronzo… E’ solo che dopo diversi anni non ero più interessante, e le attenzioni che davo erano diminuite o non bastavano più… Insomma tutte stronzate per trovarsene un altro!

    Secondo me, quando uno sta male, significa che ha dato tanto, ma anche sofferto…

  4. mantiduzza ha detto:

    bello avere amici come te, pronti a correre e tirarti su.

  5. rossaura ha detto:

    E’ bello avere amici pronti a correre e a risolvere almeno quella parte che si chiama “brutta botta iniziale” poi le cose vanno male lo stesso,ma ci si convive meglio.
    Che siano solo le donne a piangere è un luogo comune, d’altra partre le donne hanno più coraggio a farsi vedere, mentre i maschietti tendo a nascondere le sofferenze inferte, che poila cosa mi sembra stupida, mica si considera meno uomo un uomo che piange no?
    Intrigante la storia della vicina, scommetto che era rimasta senza zucchero 😉

  6. […] Blog di Dubbasonic mi sono domandata pochi giorni fa come mai nei blog di noi  donne c’è sempre una storia di Lei […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...